Operazioni Intra-Comunitarie

Un’impresa italiana A vende un bene all’impresa svizzera B con consegna dei beni all’impresa lettone C, alla quale l’impresa svizzera B ha ceduto i beni (in verde quanto espressamente richiesto dall’operatore).

La circolare n. 13 del 23.02.1994 del Ministero delle Finanze, Dipartimento delle Entrate, ha chiarito che “nel caso proposto l’operatore residente non effettua né una cessione all’esportazione, poiché i beni sono diretti ad altro Stato membro, né un’operazione intracomunitaria, in quanto il suo cessionario è un soggetto extracomunitario”. Nei confronti del cliente svizzero si emette fattura con addebito d’Iva, non recuperabile ai sensi dell’articolo 38-ter del Dpr n. 633/72. Infatti, l’acquirente extracomunitario, nel predisporre l’invio dei beni al proprio cliente lettone, pone in una cessione di beni esistenti nel territorio dello Stato e perciò rilevanti ai fini IVA (articolo 7, comma 2) del Dpr 633/72. Non si tratta quindi di un’operazione intracomunitaria e non si deve, perciò, compilare l’intrastat.

D’altronde, se lo svizzero nomina un suo rappresentante fiscale in un paese della Comunità, o acquisisce una partita Iva in un qualsiasi paese della Comunità, l’operazione diventa intracomunitaria.

In particolare possono verificarsi tre situazioni:

  1. Nomina del rappresentante fiscale in Italia (o assunzione diretta di partita Iva in Italia): l’operatore italiano emette fattura non imponibile ai sensi dell’art. 58, comma 1) D.L. 331/93 e non compila l’intrastat essendo la cessione fatta tra due soggetti italiani, anche se effettuata in sospensione d’imposta. Il rappresentante fiscale dello svizzero emette fattura per cessione intracomunitaria non imponibile ai sensi dell’art. 41 comma 1) del D.L. 331/93 e compila l’intra cessioni (1-bis) sia ai fini fiscali sia ai fini statistici, nei confronti dell’operatore lettone.

  2. Utilizzo di un proprio rappresentante fiscale che già operi in altro paese della comunità: l’operazione può essere ricondotta ad una “triangolare comunitaria”.

  3. Nomina del rappresentante fiscale in Lettonia: l’operatore italiano emette nei confronti del rappresentante fiscale lettone fattura non imponibile ai sensi dell’art. 41, comma 1) D.L. 331/93. Nella fattura è opportuno indicare chiaramente che la merce è destinata in Lettonia. Inoltre, l’operatore italiano compila l’Intra cessioni 1-bis, sia a fini fiscali sia a fini statistici. Analogamente il rappresentante fiscale lettone pone in essere un’operazione fiscalmente rilevante in Lettonia e dovrà compilare l’Intra Acquisti (Intra-2bis).

Riepilogando, e tenendo in considerazione quanto espressamente richiesto dall’operatore, la fattura deve essere intestata al rappresentante fiscale; il rappresentante fiscale, identificato con un codice Iva lettone, può avere qualsiasi denominazione; pur dovendo inviare copia di fattura direttamente allo svizzero, soprattutto ai fini del pagamento, la stessa deve essere anche fatta pervenire al rappresentante fiscale lettone ai fini della dichiarazione intrastat (non si dimentichi che questo è un soggetto che opera su mandato dell’operatore svizzero e non si tratta del destinatario finale della merce che è, invece, il cliente finale dello svizzero); se il rappresentante fiscale lettone non dichiara l’intra acquisti si verificherà uno scostamento, che segnalato alle Autorità lettoni, permetterebbe a quest’ultime di effettuare un controllo presso il rappresentante fiscale lettone; non ci sarebbe nessuna conseguenza per l’operatore italiano che avesse correttamente compilato l’Intra -cessioni, effettivamente spedito la merce nell’altro Stato membro e che lo possa dimostrare con adeguata documentazione. Si deve comunque tenere presente quanto previsto dall’art. 17 comma 2) del Dpr n. 633/72, cioè che l’impresa italiana può operare, ai fini Iva, con il rappresentante fiscale invece che direttamente con l’impresa svizzera a condizione che quest’ultima, prima dell’effettuazione dell’operazione, abbia dato comunicazione all’impresa italiana delle coordinate del proprio rappresentante fiscale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: